COME BALLARE CON UN PARTNER SCONOSCIUTO

Ti racconto un piccolo aneddoto che è successo una vita fa, eravamo forse agli inizi degli anni ’90.

Con due miei colleghi e amici – Oreste Amati e Gianni Cugge, oggi stimati Professionisti – ci siamo trovati una sera all’Ipotesi Latino Americana, zona Darsena, uno dei primi locali dove a Milano si ballavano Salsa e Merengue.

A quei tempi io ero nel pieno della mia carriera di ballerino professionista. Il mio corpo e la mia testa erano perfettamente programmati per danzare. Mi allenavo tutti i giorni. I miei allenamenti consistevano – come per tutti i competitori di Danza Sportiva – essenzialmente nella ripetizione ossessiva di coreografie e di tecniche e nello sviluppare una fisicità che consentisse una performance vincente.

Vado al dunque …

Vedendo le coppie in pista eseguire dei movimenti estremamente semplici e a bassissimo coefficiente di difficoltà ho pensato di invitare una ragazza per un ballo.

E’ stato frustrante rendermi conto immediatamente che mi trovavo in un campo di gioco sconosciuto. Lei non capiva cosa intendessi farle fare e io ero stranito dal fatto che lei “non conoscesse” certe azioni.

Fu un disastro 😞

Cosa ho imparato dalla lezione di quella sera?

Che nel Ballo Sociale, se vuoi riuscire a capire e farti capire in pista, devi imparare a Comunicare.

Da quel giorno iniziai un lavoro di ricerca ossessivo (che prosegue ancora oggi) per svelare il Segreto della Comunicazione in pista.

A differenza del Ballo in Coreografia, dove spesso le abilità si apprendono attraverso la ripetizione meccanica di Passi o Figure da mandare a memoria con un partner collaborativo, nel Ballo Sociale il bagaglio teorico deve essere dimostrato improvvisando.

Conoscere non basta, bisogna applicare quanto imparato a scuola. E bisogna applicare dimostrando di essere in grado di ballare senza nessuna difficoltà con un partner che magari è la prima volta che incontriamo.

Il mio metodo, la mia visione devono molto alla lezione di quella sera e tutte le lezioni, in TUTTE le discipline dei balli di coppia che ho preso da allora sono state focalizzate sul preciso obiettivo di padroneggiare l’improvvisazione reale.

Ripeto: ho praticato la Danza Sportiva per tanti anni – sono stato più volte Campione Italiano Professionisti e ho ballato in paesi di tutto il Mondo. Ho studiato il Tango Argentino, ho ballato sul palco del Congresso Mondiale della Salsa.

Ho studiato e studio Salsa, Bachata e Kizomba e ho capito una cosa …

Una cosa importante: imparare le cose a memoria non serve.

Ripetere a memoria non serve.

Dire di “conoscere” non serve.

Serve conoscere il linguaggio dell’Improvvisazione. Il resto sono esercizi fini a se stessi che hanno un senso solo su un palcoscenico o in gara ma NON ti aiuteranno a “saper ballare” così come tu e io intendiamo.

Per queste considerazione nel mio Metodo non sono previsti:

I saggi (che palle i saggi!!)

Le esibizioni (cosa ti vuoi esibire se sei in difficoltà appena cambi partner?)

Le gare (vengo da quel mondo e a mio avviso la competizione nel ballo tira fuori il peggio delle persone. Opinione personale, ovviamente)

Il Metodo Ballando System si basa su un’unica regola portante: nel Ballo Sociale comanda la pista dei locali.

 

Let’s dance!

Sergio

 

PS. Se vuoi conoscere il mio Metodo Ballando System per imparare a Ballare con chiunque, senza dover conoscere Figure a Memoria clicca qui e prenota una consulenza Gratuita: http://www.ballandosystem.it/provaci-2/